Il Progetto

Per conoscere davvero un territorio, la cosa migliore è perdersi.

Quello che fa il labirinto è proprio questo: accogliere colui che vi entra per stupirlo, dis-orientarlo, farlo perdere per poi, infine, fargli vivere un’esperienza nuova, conoscere la realtà da punti di vista diversi.

Con Labirinto Sicilia, vi perderete nei luoghi e nelle storie di una terra ricca di misteri.

La caratteristica principale di questa piattaforma multimediale che integra web e dispositivi interattivi sul territorio, è la sua capacità di coinvolgere l’utente sia nella realtà virtuale del web, che in quella reale dei luoghi.

L’integrazione tra racconto e promozione territoriale da un lato, e quella tra ambienti virtuali e reali dall’altro, permettono di usare le ultime tecnologie per vivere gli spazi del territorio in modo nuovo e coinvolgente.

Il dispositivo del labirinto, inoltre, attiva dinamiche di interazione con l’utente basate sulla scoperta, sull’elemento di mistero, sulla ricerca della via di fuga, in una sorta di caccia al tesoro ed è proprio questo dispositivo grafico, interattivo, che diventa drammaturgico, a coinvolgere ancora di più l’utente del Labirinto Sicilia in una sorta di caccia al tesoro, in cui il territorio della Sicilia finisce per diventare un labirinto in cui muoversi per trovare storie nascoste o dimenticate.

In questa logica s’inserisce il dispositivo interattivo dei GATE, ovvero di spazi fisici che per labirinto Sicilia si chiameranno TROVATURE; ovvero, secondo le credenze popolari siciliane, degli spazi dov’è possibile liberare un tesoro come un incantesimo. Questo tesoro saranno le storie che raccontiamo.

In nostri GATE sono dei punti di accesso dislocati sul territorio formati da dispositivi iBeacon.

Un iBeacon è un dispositivo elettronico dotato di tecnologia BLE – Bluetooth Low Energie.

L’iBeacon emette segnali a bassissima intensità che vengono captati automaticamente dagli smartphone.

Scaricando l’applicazione Labirinto Sicilia vi basterà passeggiare in prossimità dei nostri GATE e l’applicazione vi segnalerà la presenza di una TROVATURA. Aprendo la notifica avrete accesso alla storia che quel luogo nasconde.

Non sarà dunque necessario navigare il sito preventivamente. Basterà recarsi fisicamente sul luogo per disporre dei contenuti più interessanti.